Qual è la stella più insolita nell'universo

Qual è la stella più insolita nell'universo

Ci sono molti incredibili corpi celesti nello spazio che non si adattano alla nostra vista. Ma è inusuale osservare come le teorie più audaci diventino realtà. Così è successo a una delle stelle più strane, la cui atmosfera è completamente rappresentata dall'ossigeno.

A una distanza di 1.174 anni luce da noi c'è l'incredibile stella SDSS J1240 + 6710, che si chiama anche Dox. Questa è una nana bianca la cui massa raggiunge solo 0,56 solari. È importante capire che le nane bianche sono chiamate stelle morte, perché sorgono come risultato della morte (transizione evolutiva) della stella precedente.

Tali oggetti appaiono compatti, meno in massa o convergono con il sole, ma 100 volte più piccoli nel raggio del solare. Le nane bianche sono anche inferiori alla nostra stella nella luminosità. La stella Dox potrebbe diventare un tipico rappresentante della sua classe di stelle, se non fosse per la sua incredibile atmosfera, che è il 99,9% di ossigeno puro.

I ricercatori non hanno mai visto nulla del genere, quindi questa nana bianca è considerata una vera meraviglia. Il fatto è che l'atmosfera stellare standard è al 90% di idrogeno, e il restante 10% è elio con tracce di elementi più pesanti.

Qual è la stella più insolita nell'universo

Le fasi dell'evoluzione di una stella

Le nane bianche sono i restanti nuclei delle stelle, che hanno gettato gli strati esterni nello spazio, quindi la loro atmosfera deve avere la stessa composizione. Tipicamente, carbonio e ossigeno, come gli elementi più pesanti, sono immersi nel denso centro stella. L'elio e l'idrogeno sono elementi leggeri, quindi vengono trattenuti nello strato atmosferico. Da dove viene l'ossigeno sulla superficie? Vale la pena notare che il restante 0,1% dell'atmosfera è rappresentato da neon, magnesio e silicio. I ricercatori non sono ancora in grado di rispondere con precisione a come un tale oggetto è stato formato, ma credono che la colpa sia di un processo raro e unico.

Uno degli scenari più probabili descrive l'esistenza di un sistema stellare binario: un gigante rosso e una nana bianca. Ad un certo punto, il gigante iniziò ad espandersi, e il nano continuò a nutrirsi del suo gas. Di conseguenza, il gigante rosso esplose e Dox perse tutto l'idrogeno e l'elio a causa dell'onda d'urto, lasciando solo ossigeno puro.

I ricercatori vedono per la prima volta una stella morta, la cui atmosfera è completamente rappresentata dall'ossigeno (se la stella ha il 99,9%, allora è solo il 21% nell'atmosfera terrestre). Ora è importante capire se questo è davvero un oggetto unico nell'universo o un fenomeno comune. Se la prima opzione, sarà interessante capire il misterioso processo della sua formazione. Se la seconda opzione, a causa del livello di luminosità debole delle nane bianche, avremmo potuto perdere molti oggetti simili nelle recensioni.

Commenti (0)
Ricerca