La formazione dei pianeti inizia prima della maturità stellare

La formazione dei pianeti inizia prima della maturità stellare

Il team europeo di astronomi ha rivelato che le particelle di polvere attorno alla stella si stavano già coagulando prima che la stella stessa cresca pienamente. La crescita delle particelle di polvere è il primo passo nella formazione planetaria.

Negli ultimi anni, gli scienziati hanno iniziato a notare una moltitudine di sistemi planetari attorno a stelle straniere. Quasi tutte le stelle hanno almeno un pianeta, quindi i ricercatori sono interessati al modo in cui sono formati e al modo in cui il processo influenza la diversità planetaria in termini di dimensioni e massa. I risultati dell'ultimo studio mostrano che la creazione di pianeti inizia presto nel processo di formazione stellare.

Per le osservazioni utilizzate array ALMA (Cile). Questa è una collezione di 66 radiotelescopi combinati situati nel raggio di 16 km nel deserto di Atacama. I ricercatori hanno seguito la stella TMC1A ancora in via di sviluppo nella costellazione del Toro. È stato possibile vedere un'assoluta assenza di radiazioni da monossido di carbonio nella regione a forma di disco vicino alla stella. Usando modelli numerici, gli scienziati hanno dimostrato che le particelle di polvere nel giovane disco protoplanetario crescono probabilmente da 1/1000 mm a 1 mm. I risultati indicano che i pianeti stanno cominciando ad emergere in un momento in cui la stella si sta ancora sviluppando (da metà a tre quarti della sua massa finale). La crescita precoce dei granelli di polvere può spiegare la formazione di pianeti giganti come Giove o Saturno. Solo nei primi dischi protoplanetari c'è abbastanza massa per creare oggetti così grandi.

In futuro, i ricercatori pianificano in modo simile a cercare i segni di controllo della formazione dei pianeti attorno ad altre protostelle. Di conseguenza, si otterrà più informazioni sul processo di creazione planetaria.

Commenti (0)
Ricerca