Il vento marziano non ti lascerà cadere a forza

Il vento marziano non ti lascerà cadere a forza

Si sa che le tempeste di polvere stanno imperversando su Marte, queste tempeste sono incredibilmente su grande scala e possono spazzare l'intero pianeta. Inoltre, la superficie di Marte è costellata da un'infinità di trombe d'aria, che corre veloce lungo le sue pianure e solleva polvere, trasportata nell'esclusivo "ciclo della polvere" di un pianeta.

Le foto della superficie prese dall'orbita mostrano che la causa principale dell'erosione su Marte è il vento. Vaste pianure di dune, intricate formazioni rocciose e cieli ricoperti di foschia - questo è il duro mondo ventoso.

Gli scrittori di fantascienza hanno colto rapidamente l'idea di tempeste frequenti che sembrano fantastiche da lontano. Giganteschi muri di polvere, contro i quali la più grande polvere terrestre o tempesta di sabbia assomiglia a ridicoli nani, scintillanti lance di fulmine causate da attriti atmosferici, orribili uragani che spazzano tutto sul loro cammino, lanciando astronauti e attrezzature distruttive.

Ahimè, la realtà delle tempeste di polvere marziane è un po 'più modesta - un fatto che la NASA vuole trasmettere al pubblico, in attesa del nuovo film di Ridley Scott, The Martian.

L'azione del film, girato sul bestseller di Andy Weir, si svolge nel prossimo futuro durante una spedizione con equipaggio su Marte. A causa della feroce tempesta di polvere, la missione fallisce, la base planetaria è danneggiata, e uno degli astronauti, Mark Watney (interpretato da Matt Damon) si perde dopo il danno della tuta, e i colleghi decidono che è morto nei raccapriccianti venti marziani. Ma, come molte altre speculazioni di fantascienza sul tema di Marte, questa scena fuorvia lo spettatore, poiché gli scienziati hanno dati un po 'diversi sulla sua pressione atmosferica.

Anche se, naturalmente, le tempeste di sabbia di Marte sono pericolose a modo loro, è estremamente improbabile che possano sparpagliare qualcuno o qualcosa. Il vento marziano più forte soffia a una velocità di 60 miglia all'ora (meno di 30 metri al secondo), la metà di un uragano terrestre. In realtà, tuttavia, il danno è causato non tanto dalla velocità del vento stesso, ma dalla pressione atmosferica, che è troppo stretta su Marte. È circa l'un percento della terra, quindi se decidi di andare a fare kite sul Pianeta Rosso, proverai un po 'di frustrazione.

"La principale differenza tra l'atmosfera della Terra e quella di Marte è che la pressione su quest'ultimo è molto più bassa", dice il fisico William Farrell del Goddard Space Flight Center a Greenbelt, nel Maryland, analizzando le tempeste di polvere marziane. "Pertanto, ovviamente, i venti stanno soffiando, ma non così tanto."

Anche se l'uragano più violento su Marte sarà più simile a una brezza secondo gli standard terrestri, le tempeste di polvere marziane possono ancora rappresentare un problema per i futuri astronauti, specialmente se dipendono dall'energia solare.

Nel "Marziano", Watney pulisce i pannelli solari ogni giorno in modo che non si accumulino con la polvere. Come ha dimostrato l'esperienza dei rover sulle batterie solari, in particolare la veterana Nasa Opportunity, che ha viaggiato su Marte per 10 anni su Marte, questo è un problema serio che influisce seriamente sulla quantità di energia ricevuta. Quando l'atmosfera è satura di polvere fine durante le tempeste, la luce solare raggiunge difficilmente la superficie. "Siamo preoccupati per l'alimentazione dei rover, questo è un problema importante", afferma lo scienziato Michael Smith, anch'egli del centro Goddard. "Gli Spirit e gli Opportunity Appatars sono stati consegnati al pianeta nel 2004, e finora sono stati solo in una grave tempesta di polvere (nel 2007), ma poi hanno dovuto smettere di funzionare e andare in modalità supporto vitale per diverse settimane."

Ma la polvere fine causa inconvenienti non solo in relazione ai pannelli solari. Non solo le sue particelle sono magnetizzate, ma sono anche ricoperte da tacche acuminate (poiché non vi sono altri processi di erosione su Marte che possano penetrare) in grado di causare danni meccanici.

"Se hai visto le foto di Curiosity dopo il viaggio, ricorda che è stato scavato nella fossa, per così dire", ha aggiunto Smith. "La polvere copre tutto come una coperta e si intasa in tutti i giunti mobili."

L'atmosfera polverosa di Marte porterà sicuramente guai ai veicoli terrestri, oltre che alla salute degli astronauti, se un giorno spediremo una spedizione a lungo termine (oltre ai maggiori livelli di radiazioni e sostanze tossiche nella regolite e nel suolo marziani). Inoltre, le cause delle tempeste di polvere planetaria, mentre studiate molto male.

"Le tempeste di sabbia relativamente grandi si verificano su Marte ogni anno, diventano di dimensioni continentali e durano per diverse settimane ciascuna", afferma Smith. "Ma ogni tre anni marziani (circa cinque anni e mezzo terrestri) la solita tempesta cresce fino a dimensioni planetarie, come noi chiamiamo la" tempesta globale di polvere "." "Forse la tempesta richiede tempo per raccogliere forza. Forse c'è un qualche tipo di ciclo attraverso il quale deve andare, e poi arrivare nel posto giusto e lanciare una nuova tempesta, o forse è solo una questione di fortuna. "

L'umanità ha visto tempeste di polvere globali su Marte dal 1909, quest'ultimo è accaduto nel 2007, quindi Marte sta solo aspettando un nuovo gigante.

"Stiamo aspettando una tempesta globale, e questa volta promette di essere davvero fantastica, quindi sarà divertente", dice. "Adoro le tempeste di sabbia."

Con ogni successiva tempesta su Marte, impariamo sempre di più sui processi che si svolgono lì per preparare al meglio il primo sbarco su questo pianeta polveroso e sconosciuto. Ma per quanto riguarda le tempeste feroci, si può essere sicuri che nessuno, tranne il Martian Watney, sarà spazzato via dai suoi venti.

Commenti (0)
Ricerca