Un lago marziano potrebbe apparire a causa della recente attività vulcanica

Un lago marziano potrebbe apparire a causa della recente attività vulcanica

Marte dimostra il polo sud

Il pianeta rosso è spesso considerato un mondo deserto morto. Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che è in grado di nascondere l'attività vulcanica sotto la superficie.

Nel luglio 2018, i ricercatori hanno scoperto che l'acqua liquida potrebbe essere nascosta sotto la calotta glaciale meridionale del Pianeta Rosso. I dati dell'orbita Mars-Express dell'ESA hanno suggerito che stiamo parlando di un lago di acqua salata di 20 chilometri. Il team ha deciso che una quantità sufficiente di sale abbassa il punto di fusione del ghiaccio, che ha permesso al lago di formarsi.

Nel nuovo lavoro hanno preso questo studio come base, ma gli scienziati offrono una conclusione diversa. Credono che l'acqua sotto la calotta di ghiaccio sia rimasta liquida, non a causa dei sali, ma dell'attività vulcanica nelle profondità di Marte.

Con l'aiuto di una serie di modelli fisici, i ricercatori hanno cercato di studiare il livello di calore che deve essere generato per creare il lago proposto. Tra le opzioni considerate la presenza di una camera di magma a una profondità non superiore a 10 km. Il nuovo modello elimina la possibilità che il sale stesso sia in grado di creare le condizioni necessarie per la formazione di acqua liquida. Quindi, la spiegazione più plausibile è la recente attività del magma.

Ulteriori risposte saranno ottenute utilizzando la piattaforma di atterraggio InSight della NASA, che ha una sonda termica che può determinare il riscaldamento della crosta marziana. All'interno di Marte non è così caldo come sulla Terra, ma l'indicatore di temperatura esatto rimane sconosciuto.

Se c'è acqua liquida, allora puoi contare sulla vita? In linea di principio sì, poiché un lago sottosuolo diventerà un mezzo accettabile (protegge contro le radiazioni) per la formazione e lo sviluppo di varie forme di vita.

Commenti (0)
Ricerca