Video della polvere cosmica della Via Lattea in 3D

Video della polvere cosmica della Via Lattea in 3D

Un gruppo di astronomi ha mostrato distorsioni causate dalla polvere che permea la nostra galassia. Questo aiuterà a misurare quanto velocemente il nostro universo si espande.

Polvere ... Questa è una vera maledizione per i proprietari di case e gli astronomi. In primo luogo, rende costantemente diretta la frequenza, ma il secondo complica il processo di studio della galassia e dell'universo.

Gli scienziati del Berkeley Laboratory, che stanno sviluppando il progetto "Dark Energy Spectroscopic Instrument" (DESI), sono particolarmente preoccupati per la polvere. Dovrebbe iniziare nel 2019 e il suo obiettivo è misurare con precisione il tasso di espansione dell'universo. Per questo, DESI ha dovuto creare una mappa che includesse oltre 30 milioni di galassie lontane.

Ma la mappa sarà inaccurata se gli scienziati non prenderanno in considerazione le distorsioni causate dalla polvere. Inoltre, dovrai affrontare le distorsioni create dall'influenza dell'atmosfera terrestre. Pertanto, è necessario eludere l'influenza delle particelle di polvere che bloccano le osservazioni astronomiche.

"La luce di stelle lontane percorre una distanza di miliardi di anni prima che possiamo vedere questo raggio", ha detto Edward Schlafli del Berkeley Lab. "Ma gli ultimi mille anni del nostro viaggio verso di noi, una certa percentuale di luce viene assorbita e dispersa dalla polvere nella nostra galassia. Dobbiamo farlo. " Il team di Shlafli ha scoperto che l'opzione migliore sarebbe quella di creare una mappa 3D. E si è rivelato molto più bello di quanto tutti pensassero.

Per fare questo, gli astronomi hanno usato le osservazioni di strumenti terrestri, combinando i dati di due telescopi Pan-STARRS alle Hawaii con il sondaggio digitale Sloan nel Nuovo Messico - APOGEE (usando la spettroscopia a infrarossi).

Visualizzando la polvere in tre dimensioni, sono stati in grado di calcolare quanto è in qualsiasi parte del cielo e nella galassia della Via Lattea. Shlafli afferma che le nuove mappe 3D della polvere sono molto migliori di quelle precedenti.

Video della polvere cosmica della Via Lattea in 3D

Nelle aree scure, le nubi di polvere densa sono evidenti. Di norma, le stelle rosse diventano rosse dalla polvere e quelle blu sono di fronte a nuvole di polvere. Questo fa parte di un sondaggio della regione galattica meridionale.

Gli scienziati non solo hanno mappato la polvere, ma hanno anche trovato un paio di enigmi. Le proprietà della polvere differiscono nei corridoi di 1 kiloparsec (3262 anni luce) dal Sole rispetto alla polvere situata in un piano galattico più distante e nella galassia esterna. Hanno anche scoperto che la distribuzione della polvere è diversa dai modelli precedentemente previsti. Ora i ricercatori hanno acquisito una migliore comprensione della distribuzione, composizione chimica, dimensioni e forma dei granelli di polvere. Ciò contribuirà a spiegare la polvere e ad adeguare il suo effetto nelle future osservazioni del DESI.

Video della polvere cosmica della Via Lattea in 3D

Visione compressa del cielo osservata dalle isole hawaiane dall'Osservatorio Pan-STARRS1. Il disco della Via Lattea assomiglia a un arco giallo e le strisce polverose sono fili marrone-rossastro.

"Non appena creiamo mappe polvere più avanzate e ne impariamo le proprietà, possiamo misurare più accuratamente la distanza dalle stelle lontane nella Via Lattea", ha affermato il team in una nota. "Queste mappe aiuteranno anche a misurare meglio le distanze dalle supernove, tenendo conto dell'effetto della polvere sull'arancione della luce."

Certo, il processo non è ancora completo, perché la mappa è incompleta. Un'altra recensione (sondaggio dell'aereo galattico meridionale) si concluderà a maggio.

"Abbiamo circa 1/3 della galassia mancante", ha detto Shlaflay, "e stiamo lavorando per riempire questi vuoti".

Commenti (0)
Ricerca