La missione marziana è scossa da una strana luna Phobos

La missione marziana è scossa da una strana luna Phobos

Maven realizzò questa immagine entro 300 miglia (300 chilometri) dalla superficie del satellite di Mars Phobos. L'arancione è la luce solare ultravioletta media riflessa dalla superficie del satellite, e il blu è la luce ultravioletta lontana dall'atmosfera estesa superiore di Marte.

Questo ritratto inquietante della luna marziana Phobos in luce ultravioletta è stato catturato con l'aiuto dell'orbita Maven della NASA quando sono stati tappezzati.

Phobos è il satellite più vicino a Marte rispetto a Deimos, ma meno studiato. Negli anni '50 e '60 alcuni scienziati ritenevano che la sua orbita insolita, a spirale verso l'interno, suggerisse che poteva essere un corpo cavo e artificiale. La piccola luna ha solchi poco profondi situati sui lati, ed è probabilmente causata dalla forza di gravità di Marte. I funzionari della NASA affermano che ogni cento anni la distanza di un satellite in movimento rispetto al pianeta rosso è di circa 6,6 piedi (2 metri).

Infatti, Phobos è la luna più vicina al suo pianeta nell'intero Sistema Solare, che ruota attorno a Marte a soli 3.700 miglia (6.000 chilometri) sopra la sua superficie. È così vicino che ruota nella sfera di una raffinata atmosfera marziana. I pixel blu che formano il nuovo sfondo dell'immagine sono la luce ultravioletta diffusa dall'atmosfera superiore espansa gassosa di Marte. Il colore arancione deriva dalle più lunghe onde ultraviolette della luce solare riflesse dalla superficie della luna. La missione Maven della NASA (che è l'abbreviazione di Mars Atmosphere e Volatile Evolution) è riuscita a catturare una cornice e ha ricevuto un'immagine con uno spettrografo ultravioletto nel dicembre 2015, quando la sua orbita si è intersecata con l'orbita di Phobos. I ricercatori sperano di determinare di che cosa sia composta la luna, come è apparsa e se ci sono molecole organiche sulla sua superficie. (Misure precedenti effettuate dalla sonda spaziale Mars Express hanno trovato prove di queste molecole organiche).

"L'immagine permetterà agli scienziati Maven di valutare meglio la composizione di questo oggetto misterioso, la cui origine è ancora sconosciuta", hanno detto i funzionari della NASA in una dichiarazione.

Commenti (0)
Ricerca