Il rover lunare cinese entrò in collisione con notti più gelide del previsto

Il rover lunare cinese entrò in collisione con notti più gelide del previsto

La sonda cinese Chang'e-4 ha registrato temperature notturne congelate sul lato più lontano della luna dopo l'attivazione del 30 gennaio

Il 31 gennaio, l'Agenzia spaziale cinese della Cina ha riferito che la sonda lunare è stata svegliata da due settimane di gelido letargo. Le registrazioni mostrano che le temperature notturne sul lato oscuro della luna erano più fredde di quanto si pensasse in precedenza.

Il 3 gennaio, la sonda Chang'e-4 (dal nome della mitologica dea della luna cinese) eseguì il primo atterraggio morbido nella storia sul lato più lontano della luna. Questo è stato un passo importante che conferma il desiderio della Cina di diventare una superpotenza spaziale.

Durante la prima notte lunare, la temperatura sulla superficie del satellite terrestre è scesa a -190 ° C. È più freddo di quanto pensassero gli scienziati. La sonda ha registrato le temperature notturne dopo l'attivazione di mercoledì. Il suo "sogno" è durato circa 14 giorni. Le precedenti missioni statunitensi hanno registrato letture della temperatura più elevate sul lato vicino della luna. Molto probabilmente, la ragione dovrebbe essere ricercata nella differenza nella composizione del suolo tra i due lati lunari. La sonda ha anche rilasciato un rover Yutu-2 in superficie, che ha ripreso le operazioni il 29 gennaio e condurrà esperimenti nel cratere di Karman.

A Chang'e-4 sono installati dispositivi sviluppati da scienziati provenienti da Svezia, Germania e Cina. La sonda deve studiare l'ambiente lunare, la radiazione cosmica e il contatto del vento solare e la superficie della luna. Gli strumenti scientifici della precedente missione lunare cinese Chang'e-3, inviati nel 2013, sono durati più di 60 notti di luna e continuano a funzionare.

Commenti (0)
Ricerca