Un mosaico colorato della luna piena rivela mari titanici blu

Un mosaico colorato della luna piena rivela mari titanici blu

Un mosaico luminoso ad alta risoluzione mostra la luna piena, mostrando lievi differenze nella composizione chimica della superficie lunare.

Titan dipinge la luna in un ricco colore blu nella nuova recensione dettagliata. Questo mosaico ad alta risoluzione combina quattro pannelli, ognuno dei quali è rappresentato da 30 fotogrammi. Tutto ciò ti consente di mostrare dettagli chiari sulla superficie del satellite terrestre.

L'astrofotografo Miguel Claro è stato girato il 25 ottobre 2018 dall'Osservatorio di Kumead nella Dark Sky Reserve (Portogallo) durante la luna piena. Un'immagine a tutti gli effetti mostra che la luna ha una superficie più varia e colorata di quella che solitamente viene percepita dall'occhio umano.

Il colore della fotografia (presentato nei modelli di colore rosso, blu e verde) è stato leggermente migliorato per mostrare i contrasti nella composizione chimica superficiale. Le variazioni nel contenuto di minerali possono creare lievi differenze nel colore della luce riflessa. Le sfumature blu visibili nei "mari" indicano aree arricchite con titanio. I ricercatori dicono che la presenza di uno strato ricco di titanio è causata dalla cristallizzazione di un oceano magmatico di grandi dimensioni che copriva la superficie lunare nel passato.

Sotto potete vedere la formazione sotto forma di strisce bianche che si estendono lungo gli altopiani meridionali del cratere Tycho di 85 km. A sinistra del centro, tratti simili si estendono dal cratere di Copernico al Mare delle Piogge.

La sonda spaziale della NASA ha anche mappato la superficie lunare a colori per studiare la composizione. La missione Galileo (diretta a Giove) creò un brillante mosaico di falsi colori, volando sopra la Terra per una manovra gravitazionale nel 1992, e la navicella Clementine fornì mappe di titanio e altri materiali nel 1994.

Commenti (0)
Ricerca